Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Belli belli belli i.. i matrimoni vintage.. specie se colgono e ripropongono i particoli dell’epoca che (in qualche modo) si è scelto di rivivere…

Una coppia di sposini meravigliosi che convolerà a nozze la prossima estate, ha scelto come tema proprio “i favolosi anni ’60” … e quindi, stuzzicata la mia fantasia, propongo la mia idea di matrimonio vintage.

Devo fare una piccola premessa… forse sarà più semplice per noi sviluppare il tema del matrimonio vintage se rivolgiamo la nostra attenzione non solo questo singolo decennio ma spaziando anche agli anni 70, soprattutto per il ricevimento: la musica (italiana) anni 70 potrebbe essere più concordante con la vostra idea di festa.

dunque… anche se amiamo gli anni 60 (e 70,) lo stile, la moda e la musica e abbiamo studiato sui libri di storia gli eventi che hanno rivoluzionato il mondo… insomma … anche se sappiamo tanto… una ripassatina non fa mai male… 🙂
allora andiamo in cerca di idee e curiosità con semplici ricerche su internet…
(ovviamente tralasciando tragedie, eventi spiacevoli che non si confanno alla motivazione di tale ricerca… :/ )

da Wikipedia:
negli anni ’60

  • L’inglese Mary Quant inventa la minigonna, che suscita scandalo ma conquista subito le nuove generazioni.
  • Viene inventato il primo “personal computer”, dalla Olivetti.
  • “fenomeno hippy” e Woodstock
  • Gli astronauti Armstrong e Aldrin sono i primi uomini a raggiungere la Luna.
  • Nascono The Beatles, The Rolling Stones, The Who, Led Zeppelin,

Negli anni ’70

  • Nascita della musica e della moda punk.
  • Nascita della disco music e della moderna concezione di discoteca.
  • Esce il primo episodio della fortunata saga Guerre Stellari
  • Philips e Sony inventano il compact disc (CD).
  • Nascono i Queen, Dire Straits, Pink Floyd, AC/DC, ABBA

Ok… fatta questa minimalissima ma doverosa carrellata, entriamo nel vivo del tema… mi immagino il wedding day come un viaggio tra i due decenni…iniziando dalle partecipazioni in stile anni 60… parola d’ordine pizzi e bon ton.

Bivio: partecipazione classica o un fai da te originale…

Mi piaceva l’idea di usare per queste partecipazioni il riso… simbolo di ricchezza e prosperità.

ho pensato di utilizzare della semplice carta velina… che opportunamente assemblata, farà da bustina/contenitore per il nostro riso ed insieme in semplice cartoncino dai toni pastello  (sempre in stile retrò) dove indicare tutte le informazioni per la cerimonia ed il ricevimento…

a breve posterò la foto

oppure associare all’idea del riso, il pizzo (must degli anni 60),

anche di questo posterò la foto a breve….

O ancora… i vinili!!! i vecchi dischi rirodotti su più attuali CD/DVD e…. all’interno del DVD una modernissima video partecipazione ….
come farla? utilizzando le vostre vecchie foto, per esempio… raccontando in una manciata di minuti la vostra storia…. e terminando con un “FINALMENTE CI SPOSIAMO” e a seguire tutti i dati per raggiungervi il giorno della cerimonia… (dati che (per comodità dell’invitato) andranno obbligatoriamente anche riportati sulla bustina o cartoncino porta CD)

f-disco01

Se no, se il tempo e la voglia di confezionare tutto a mano mancano…. possiamo optare per una partecipazione con uno studio grafico ad hoc…. e qui non c’è limite alla fantasia… colori pastello, le vostre foto “antichizzate” …. in rete si trovano milioni di spunti…
L’alternativa… le care vecchie partecipazioni “pre-confezionate”…. ma anche in questo caso sono certa che potrenno proporvi delle valide alternative a quelle “fai da te”, pur sempre restando “in tema”…
questi, per esempio, sono i biglietti di partecipazione che mi hanno in qualche modo colpita…..

a questo punto, tutti i nostri cari sono al corrente della nostra idea di sposarci… ma ci sono ancora tantissime cose a cui pensare….

per esempio … l’abito… ce la sentiamo di abbandonare il sogno dell’abito principesco, vaporoso, stile meringa che fin da piccole ci ha accompagnato, per lanciarci fino in fondo nella nostra avventura anni 60-70?
BENE! (spero ovviamente che la risposta sia stata “siiiii”:P )

questi qui sotto i modelli originali dell’ epoca:

e qui, alcuni modelli rivisitati e modernizzati che bene potrebbero adattarsi ad un matrimonio vintage:

per quello che riguarda trucco capelli ed accessori….

qui si punta tutto sugli occhi: eyeliner nero, se ve la sentite, osate le ciglia finte…. sopracciglia ben definite e per il resto del make up, personalmente opterei per un nude look … pelle chiara e labbra naturali… per gli accessori, velette, nastri cappellini, il velo con il pizzo, cerchietti…. che ovviamente dovranno essere rigorosamente in accordo con l’abito.
Per l’acconciatura, sì alle cotonature e al raccolto per quello che riguarda il capello lungo. per il corto, suggerirei il liscio arricchito da dettagli vintage.

l’uomo… eh… ci si può divertire poco…. andrei su un classico doppio petto scuro… cravatta o papillon, fazzoletto nel taschino… pantaloni a sgaretta…

Arriviamo ora al ricevimento… entrando ora nel vivo degli anni 70….
facciamo FESTA!
innanzi a tutto la location… escluderei castelli, dimore storiche e simili… a mio avviso deve essere tutto molto minimal,  forse un po’ spartano e divertente…

L’ideale sarebbe un prato dove allestire uno spazio riservato al rito ed una parte riservata alla festa… ma è OBBLIGATORIO avere un piano B in caso di mal tempo.
Quindi un rustico, un cascinale, con tanto tanto spazio verde.
In esterno allestirei in modo elegante ( perchè sempre di matrimonio si tratta!!) ma sempre molto easy… in rete ho trovato queste immagini…

e a fine giornata…. via con la festa
mi raccomando … è importante ingaggiare un buon Dj e studiare insieme a lui e i pezzi e i brani che vi accompageranno durante il pomeriggio e per  tutta la notte… e soprattutto non potrà mancare la palla stroboscopica!!

In ultimo proporrei un angolo selfie o, in accordo con il fotografo, un vero e proprio set fotografico, dove gli invitati avranno a disposizione abiti e accessori anni 60 e 70  e potranno divertirsi a camuffarsi e travestirsi, fotografarsi e farsi fotografare per fare un vero e proprio salto nel passato…

Altre mille parole sarebbero da spendere… ma… mi fermo qui… se avete altre idee o suggerimenti contattatemi 🙂

Annunci