Tag

, , , , , , , , , , , ,

Chi non ama il cioccolato? credo siano davvero pochi… così dolce, profumato avvolgente … e… così adatto e versatile per essere eletto “primo tema” postato nel mio blog 🙂

dunque… sua maestà il cioccolato … dicevamo…

Consiglierei di utilizzarlo come filo conduttore di tutto il matrimonio se l’evento è autunnale o invernale… in primavera o in estate è meglio qualcosa di più colorato fresco e frizzante…

del cioccolato possiamo sfruttarne il colore caldo e intenso per le partecipazioni, come dettaglio sull’abito e nel bouquet (magari non lo utilizzerei per la calzatura: una scarpa marrone mi da l’idea di urban style… o business style… forse poco adatti per l’occasione… possiamo mica dare l’impresione che la scarpa che abbiamo sotto l’abito sia come la decoltè che usiamo abitualemnte in ufficio :))

ho scaricato dalla rete delle immagini e le ho raggruppate nella galleria qui sotto … trovo siano utili per prendere esempio e spunto….

Il bello del tema “cioccolato” è che possiamo accostarlo traqulllamente ad altri colori per un effetto più romantico (classica l’accoppiata marrone e rosa), più fresco (come accostando marrone e azzurro) oppure giovanile e sbarazzino (ad esempio verde acido o verde mela e marrone)

a questo punto tiriamo fuori le idee… cominciamdo dalle partecipazioni….. se siamo per le partecipazioni classiche e bon ton, non sarà difficile reperire nei negozi di bomoniere il biglietto che fa al caso nostro.
vogliamo risparmiare: cartoncino avorio scritto a mano con… inchiostro profumato al cioccolato (non è difficile trovarlo nelle cartolerie ben fornite)
e se invece volessimo qualcosa di originale?
LA PARTECIPAZIONE CHE AVVOLGE UNA BARRETTA DI VERO CIOCCOLATO
forse non sarà economicissima come soluzione ma la trovo simpatica… ovviamente è più indicato per le partecipazioni che consegnerete a mano…
io ho provato a farne un prototipo… e… niente male:

allora… occorrente

Tavoletta di cioccolato (immamcabile)
stampante A4
Fogli di carta
Cartoncino
Colla Stick
Taglierino
e poi servono un minimo di capacità grafiche per realizzare il progetto al pc e fantasia…

Io ho realizzato questo… 🙂

cioccopartecipazione

Il cartoncino interno è alla fine quello chè resterà all’invitato, dove andremo ad inserire le info più importanti (data ora indirizzi…)

Bene a questo punto… fatte e consegnate le partecipazioni possiamo pensare a noi… abito, bouquet, make up, accessori e… sposo…!! Si perchè anche lo sposo deve essere “sul pezzo” mica può presentarsi in abito blu gessato!

e questo è quello che mi ha stuzzicato la fantasia sul web:

Partendo dal make up…. beh… quello deve necessariamente essere fatto su misura per noi… banalmente … deve starci bene… personalmente sono a favore di un trucco più marcato, specialmente in inverno… a patto che la sposa sia abituata a questo genere di make up… mi capita spesso di vedere ragazze completamente ed esageratamente acqua e sapone, trasformarsi e snaturarsi x il giorno del matrimonio… così come donne iper truccate con linee di eyeliner più evidenti di strisce pedonali, che per il giorno del matrimonio optano per un look evenescente…
:/

Sono indicati quindi i colori caldi … compatibilmente con la carnagione della sposa… sì a eyeliner ed anche all’oro
Se ve la sentite e il trucco occhi lo permette, proverei ad osare anche un bel rossetto bordeaux…

Da qui in poi, via libera ai dettagli che richiamano il tema… accessori per capelli, nastri, fiori… rigorosamente marrone… ma occhio alle tonalità e soprattutto non esagerare!

E’ ora di pensare agli addobbi… il fioraio  che avete scelto sicuramente vi proporrà qualcosa di spledido e soprattutto in linea con la stagione … personalmente insisterei per utilizzare nelle composizioni corteccia, rami, ed eventualmente bacche e, a sorpresa, qualche cioccolatino 🙂 … per i centrotavola, sì a candele, bacche (di cacao) semi e di nuovo legno e ovviamente cioccolato (magari qualche fiore di realizzato in cioccolato plastico)

Andiamo avanti con i preparativi… al ristorante, potremmo avere un po’ le mani legate per quello che riguarda  mise en place e menu… ma anche qui personalizziamo quanto più possiamo…
Per il menù ad esmpio, scopiazzando le portate presentate a cioccolaTò (Dolcissima manifestazione Torinese), si potrebbe pensare di inserire piatti che sono stati “contaminati” dal cibo degli Dèi… per esempio avevo assaggiato: Tomini piccanti al cioccolato, Gnocchi di patate zucca e cacao con burro aromatizzato al tartufo nero, Tagliata con salsa di cacao e zenzero … insomma parlando con Caterng, ristoratore o Chef, potrebbero proporvi qualcosa di alternativo 🙂

Con un tema del genere non potrà mancare il buffet di dolci (rigorosamente al cioccolato) e la classica fontana… cosa meno scontata è invece proporre una zona relax e degustazione dove trovare vari tipi di cioccolato abbinati e abbinabili a vini e liquori.

le bomboniere? e i segna-posto? … Cioccolato equo e solidale, vasetti con particolari e raffinare creme di cacao … confezioni di mini macarons… insomma tutto assolutamente commestibile e ovviamente cioccolatoso!

Che ne pensate? a voi altri spunti e consigli per andare più a fondo di questo dolcissimo argomento

ah… mi manca ancora il tableau de mariage in “chocostyle” … ma ci ragionerò su 🙂

Chiara

Annunci